Notizie

  • -
pilato-siamo-noi-alternativa

  • -
pisano

Politica ed istituzioni siano stimolate da rinnovamento della chiesa

Categoria : Notizie

Il recente incontro, moderato dall’arcivescovo mons. Vincenzo Bertolone, con il monaco laico Fra Enzo Bianchi ha fornito degli insegnamenti importanti sull’importanza di vivere il mondo della chiesa e della fede cristiana con spirito di rinnovamento e apertura al dialogo. Valori che devono riguardare anche la politica e le istituzioni che, in un periodo di smarrimento e di profonde trasformazioni, non possono che condividere il difficile percorso di cambiamento che Papa Francesco sta cercando di portare avanti, non senza criticità, all’interno della Chiesa. Per non correre il rischio di perdere definitivamente il contatto con la gente, ogni singolo amministratore dovrebbe interpretare il proprio ruolo avendo come unica bussola quella dei diritti e dei bisogni. In tal senso, il recupero della tradizione, dei valori identitari e delle radici cristiani è fondamentale per restituire significato anche alla funzione naturale della politica, andando oltre le divisioni ideologiche e abbracciando in maniera laica la “rivoluzione” che il Papa ha portato avanti nel mondo religioso. Solo così potremo elevare il livello del dibattito e dell’impegno politico, riappropriandoci del nobile ruolo a cui siamo stati chiamati da parte degli elettori.

Il consigliere comunale Pisano


  • -
pisano

Riforma regionale del welfare, Pisano: “Sonora bocciatura per il governatore Oliverio”

Categoria : Notizie

La sentenza con cui il Tar ha annullato i provvedimenti inerenti la riforma regionale del welfare rappresenta una sonora bocciatura per il governatore Oliverio e il centrosinistra. Accogliendo il ricorso proposto dal Comune di Catanzaro,  con il sindaco Abramo schierato in prima persona, e ben argomentato in ogni dettaglio dal settore legale, nelle persone del dirigente Saverio Molica e degli avvocati interni, il Tar ha ribadito che una riforma di così tale portata non poteva essere adottata senza il necessario raccordo con gli enti locali nella fase procedimentale. Utilizzando il gergo calcistico, potremmo dire: zero a zero e palla al centro. La Regione doveva, dunque, definire gli interventi in ambito socio-assistenziale discutendo in fase di programmazione con le amministrazioni locali che, invece, sono state ingiustamente estromesse. Ora si dovrà ripartire da capo nella speranza che il risultato finale tenga conto dei reali bisogni delle strutture socio-assistenziali che da anni soffrono una grave precarietà finanziaria, nonché dei Comuni, già tartassati dai continui tagli, che non possono essere lasciati da soli a gestire deleghe e funzioni di questa dimensione. Il Comune di Catanzaro ha vinto una importante battaglia politica e amministrativa riuscendo a salvaguardare le proprie casse e quelle delle strutture del territorio da eventuali gravi conseguenze. Peccato che Catanzaro si sia stato l’unico Comune calabrese a difendere questa posizione che avrebbe meritato la più ampia condivisione e partecipazione da parte di tutte le amministrazioni superando ogni appartenenza politica.

Consigliere comunale Giuseppe Pisano


  • -
gironda

Ex istituto sordomuti, Gironda: Bruno non ha risposto ad appello

Categoria : Notizie

“Gravi condizioni di degrado. In caso di silenzio guiderò protesta residenti”

Devo prendere atto con rammarico di come il presidente della Provincia, Enzo Bruno, abbia inteso evitare di rispondere all’appello che ho lanciato, stimolato anche dai residenti, per il recupero dell’ex istituto per sordomuti in via Smaldone, quartiere Gagliano. Evidenziando le gravi condizioni di degrado, ormai decennale, in cui versa lo stabile di proprietà provinciale, mi è sembrato doveroso avanzare alcune proposte per il rilancio di una struttura che è purtroppo diventata ricettacolo di ogni genere di rifiuti ed erbacce. La mia iniziativa, oltre a rispondere alle richieste dei residenti di Gagliano, è anche finalizzata a individuare una soluzione che possa, come la stessa Provincia ha già fatto in altri casi simili, ristabilire il decoro igienico-sanitario e d’immagine, e garantire una destinazione utile nel bene collettivo della città, a un edificio che potrebbe ospitare tante attività in favore dei catanzaresi e dell’intero territorio provinciale. A questo punto, non dovessi ricevere rassicurazioni da parte del presidente Bruno, mi troverò costretto a organizzare, insieme ai residenti di Gagliano, un sit in di protesta di fronte a Palazzo di Vetro.

Francesco Gironda

 


  • -
gsud14042018-header

  • -
pilato

S. Caterina – Il gruppo “Rinnovamento” punta su Pilato

Categoria : Notizie

Il Gruppo Rinnovamento per Santa Caterina, all’unanimità, ha indicato quale proprio candidato a sindaco Raffaele Pilato, attuale coordinatore politico del gruppo di opposizione, presidente degli allenatori di calcio della Calabria. e da sempre impegnato in attività sociali.

A tale decisione si è pervenuti dopo che il movimento Apertamente ha comunicato, a mezzo stampa, la propria scelta di voler correre da solo con un proprio candidato a Sindaco.

“Ringrazio tutti i componenti del gruppo per la fiducia che hanno inteso riporre nei miei confronti per portare avanti il progetto politico iniziato diversi anni fa, indicandomi quale capolista. Il nostro obiettivo rimane quello di lavorare per togliere Santa Caterina dall’isolamento e dall’abbandono in cui si trova ormai da parecchi anni, creando una squadra, la più rappresentativa possibile, in grado di dare risposte alle esigenze di tutti cittadini”

La situazione che si è venuta a creare ha fatto sfumare un altro importante obiettivo che da sempre insegue il gruppo di opposizione, quello di realizzare un vero patto sociale con tutte le forze sane nell’interesse esclusivo del bene comune.

Sono soddisfatto per le tante adesioni pervenute al nostro progetto. Stiamo lavorando per completare la squadra ed il programma da presentare ai cittadini. Intendo, comunque, continuare ad impegnarmi per realizzare, attraverso il dialogo ed il confronto democratico, un progetto unitario che coinvolga tutte le forze politiche e sociali disponibili.

Se le condizioni permetteranno di applicare criteri di scelta in netta discontinuità nei modi di gestire la cosa pubblica, mi dichiaro disponibile, fin d’ora, a fare un passo indietro e impegnarmi ugualmente, come ho sempre fatto, nell’interesse di tutto il paese”.

 


  • -
pisano

Occupazioni abusive, Pisano: qui con i rom integrazione è impossibile

Categoria : Notizie

Il consigliere comunale: far sentire in maniera forte la presenza delle istituzioni e delle forze dell’ordine che, impegnate in controlli periodici contro gli abusivismi, non devono abbassare la guardia per difendere i diritti dei cittadini onesti.

 

Se una semplice famiglia che vive in un alloggio popolare in viale Isonzo 222 è costretta a non uscire mai di casa per non vedersi privata del proprio legittimo diritto alla casa significa che una integrazione con i rom in questa città è impossibile. Da consigliere comunale e rappresentante delle istituzioni cittadine non posso limitarmi ad esprimere la mia vicinanza alla famiglia che, di rientro dopo una visita notturna in ospedale, ha avuto la terribile sorpresa di vedere la propria casa occupata abusivamente. Si è reso, dunque, necessario lo sgombero per restituire l’immobile agli aventi diritto, ma quanto successo deve essere oggetto di una riflessione condivisa. Viale Isonzo è ormai da tempo terra di nessuno dove niente è destinato a cambiare. La gente per bene che abita nel quartiere non può essere costretta all’angolo, a vivere in condizione di paura e di subalternità, ostaggio di continue sopraffazioni. La ricerca dell’integrazione e della pacifica convivenza si scontra, quindi, con la dura realtà. I rom a Catanzaro dimostrano di non volere essere “liberi e uguali”, parafrasando la bandiera ideologica di una certa sinistra che su questo tema continua ad alimentare delle favole lontane dai problemi quotidiani di un territorio che ha bisogno di sicurezza e legalità. C’è bisogno, quindi, di far sentire in maniera forte la presenza delle istituzioni e delle forze dell’ordine che, impegnate in controlli periodici contro gli abusivismi, non devono abbassare la guardia per difendere i diritti dei cittadini onesti soprattutto nelle “zone franche”.

Giuseppe Pisano


  • -
header-la-forza-di-cambiare-l-italia

La forza di cambiare l’Italia

Categoria : Eventi , Notizie

forza-di-cambiare-italia-9-febbraio-2018Saluti: Sergio Abramo
Sindaco di Catanzaro
 
Introduce: Claudio Parente
Presidente Movimento Officine del Sud
 
Modera: Sergio Dragone
Giornalista
 
Partecipano:
  Capilista e candidati ai collegi di Camera e Senato di
        Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia

Jole Santelli            Franco Talarico         Giuseppe Mangialavori
Domenico Tallini         Wanda Ferro            Piero Aiello
Emanuela Altilia        Domenico Furgiuele         Giuseppe Galati
 
Conclude: Roberto Occhiuto
Vice Presidente del Gruppo Forza Italia alla Camera
Capolista Forza Italia Collegio Camera Nord Calabria

 

Venerdì 9 febbraio 2018 – Ore 17,00
NUOVO SUPERCINEMA
Via XX Settembre, 18, 88100 Catanzaro

 

Foto:

Rassegna stampa:

 

 


  • -
gsud01022018-header

  • -
gsud25012018

Gallery

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, premi il pulsante maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi