Notizie

  • -
header-13102017

  • -
pisano

Venditori abusivi, Pisano propone protocollo tra Comune e Gdf

Categoria : Notizie

Per contrastare in maniera esaustiva il fenomeno dei venditori abusivi sarebbe efficace la sottoscrizione di un protocollo d’intesa fra l’amministrazione comunale e la Guardia di Finanza. Per questo chiedo l’intervento diretto del sindaco Abramo, dell’assessore alle attività economiche Sculco, del comandante del Corpo di Polizia locale, generale Salerno”.

Lo ha affermato il capogruppo di Officine del Sud-Fratelli d’Italia, Giuseppe Pisano. “Ben vengano i blitz del nucleo commerciale della Polizia locale, che anche ieri hanno permesso di elevare contravvenzioni e sequestrare merci prive di autorizzazioni ai venditori abusivi in diversi punti della città. Ma non bastano. I Vigili hanno poche risorse per intervenire e i risultati che sono riusciti a raggiungere, con grandi sacrifici, non sono altro che tamponi a un fenomeno che assume tratti devastanti”.

“Più incisive e durature sarebbero la creazione e la sottoscrizione di un protocollo d’intesa fra l’amministrazione e la Guardia di Finanza che possa dare una base normativa e d’intervento più efficiente e sicura, coinvolga le Fiamme gialle, e aiuti a debellare una volta per tutte una piaga vera e propria che abbatte il decoro nella nostra città, penalizza i commercianti e gli ambulanti in regola, ma soprattutto incide sull’igiene pubblica, visto che in molti casi gli abusivi, e sarebbe opportuno verificare bene cosa succede nei mercati rionali di Lido e Mater Domini, non posseggono le dovute autorizzazioni sanitarie per la vendita della merce e non conferiscono i rifiuti in maniera adeguata.


  • -
gironda

Ancora cronico disagio della posta a Catanzaro

Categoria : Notizie

Non è la prima volta che mi faccio portavoce del disagio patito dai cittadini tutti a causa di un servizio “attualmente ed oggettivamente scadente” e, per questo, esprimo grande rammarico per non essere stato ascoltato e ricevuto dai grandi vertici quando è stato chiesto loro un incontro”. E’ quanto afferma il consigliere comunale di Officine del Sud, Francesco Gironda. “Ebbene, il disagio avvertito dai cittadini è ormai giunto a livelli che è difficile non definire insopportabili e, il passaparola veicola ormai un’immagine di Poste Italiane a dir poco criticabile. Un’azienda della levatura di Poste Italiane non può non disporre di risorse, strumenti e metodi per non accorgersi di ciò che non funziona bene nei servizi e porre così rimedio ai disagi e alle critiche sollevate. E allora mi chiedo se queste risorse, questi strumenti li stia utilizzando. Dai risultati ottenuti direi proprio di no!!! Cosa aspetta allora? Il fatto che da mesi si ripropone lo stesso problema mi induce a pensare ad un completo ed incomprensibile disinteresse, aggiungerei, per me, senza mezzi termini. Ma i grossi vertici lo hanno capito che i ritardi nella consegna della posta, molto spesso, portano i cittadini allo stato di morosità senza che ne abbiano alcuna colpa e, soprattutto senza che se ne accorgano? Ma questo è davvero tanto faticoso recepirlo!!! Tanto, se a pagarne le conseguenze sono sempre le fasce deboli, a chi vuoi che interessi? Perché, chi di competenza, non si attivi a spiegare qual è il vero problema? Insufficienza del personale addetto? Lentezza dei terminali collegati ad un server che si blocca spesso, determinando così la formazione di lunghe ed estenuanti file di pensionati e di utenti di ogni fascia di età? La generale lentezza, che accompagna anche la semplice delle operazioni, che può arrivare a protrarsi per lunghissimi minuti? L’affidamento ai postini supplenti trimestrali che non conoscono appieno la zona e rallentano ulteriormente il servizio? Ma rispondere a queste domande sarebbe chiedere troppo! Servono soluzioni veloci e radicali. Per l’ennesima volta denuncio questo cronico disagio: datevi da fare e intervenite per rimediare e porre fine all’inefficienza del servizio postale e fate in modo che queste parole non vadano buttate al vento, ma date una risposta ai cittadini.


  • -
meloni-pisano-mungo

  • -
header-officinedelsud-generico

Battaglia e Gironda: ‘Subito rifacimento manto stradale in via Lenza’

Categoria : Notizie

Ennesima conferma di piena efficienza dell’apparato amministrativo locale

 

I consiglieri di maggioranza Demetrio Battaglia e Francesco Gironda, esprimono la propria soddisfazione e il personale ringraziamento per i solerti interventi di ripristino e pulizia delle caditoie presenti in Via Emilia del quartiere S. Maria di Catanzaro e nel centro storico del quartiere Gagliano, per come in precedenza richiesti all’Ufficio Tecnico, attivato prontamente dal dinamico Assessore alla Gestione del Territorio e Lavori Pubblici Franco Longo. Battaglia e Gironda annunciano, al fine di dare risposte concrete ai residenti e agli utenti di Via Lenza che, grazie ad una specifica richiesta di intervento da parte degli stessi, a seguito di numerose segnalazioni pervenute al riguardo, nel giro di quindici giorni, l’importante via sarà interessata da lavori di rifacimento del manto stradale che si presenta già da diversi anni in precario stato di percorribilità. Battaglia e Gironda, infatti, nei giorni scorsi si sono recati personalmente nella zona per un apposito sopralluogo, accertando le criticità riconducibili al pessimo stato del manto stradale che recentemente è stato, peraltro, interessato da alcuni interventi lungo il tratto in questione.

Battaglia e Gironda, nell’aver ottenuto il via libera circa l’imminente programmazione e rapido avvio dei predetti lavori di rifacimento integrale del manto stradale, non possono che manifestare pieno compiacimento, essendo riusciti ancora una volta a dare risposte ai cittadini che finalmente da qui a qualche settimana potranno fruire di una strada che verrà riqualificata e resa agevolmente percorribile, evitando così l’incorrere di rischi per l’incolumità degli utenti e la salvaguardia degli autoveicoli.

Ennesima conferma di piena efficienza dell’apparato amministrativo locale brillantemente guidato dal Sindaco Abramo, cui i due Consiglieri rivolgono il loro apprezzamento e plauso.


  • -
gironda

Randagismo a Catanzaro, Gironda: intervenga l’Asp

Categoria : Notizie

Mi rivolgo direttamente al direttore generale dell’Asp, Giuseppe Perri, affinché intervenga al più presto per risolvere la problematica del randagismo nella città di Catanzaro. o potuto constatare che il settore igiene di Palazzo de Nobili invia puntualmente le segnalazioni relative alle criticità presenti sul territorio in materia di randagismo. Le situazioni di rischio per l’igiene e l’incolumità pubblica, purtroppo, si ripetono periodicamente ed è necessario un intervento risolutore per prevenire ulteriori pericoli. Chiedo, pertanto, che con le massima urgenza gli uffici competenti dell’Asp e il servizio veterinario si attivino fattivamente adottando le soluzioni più idonee per risolvere il fenomeno del randagismo anche al fine di garantire la massima sicurezza alla circolazione pedonale e veicolare.

Il consigliere comunale Francesco Gironda


  • -
cavallaro

Il Dott. Domenico Cavallaro del Movimento Officine del Sud nominato Commissario Cittadino di Fratelli d’Italia-An di Catanzaro.

Categoria : Notizie

dott-cavallaro-fratelli-di-italiaDurante l’assemblea cittadina di FdI-AN di Catanzaro, alla presenza del Coordinatore provinciale Rosario Aversa e del Responsabile degli Enti Locali Raffaele Mastroianni, il Dott. Domenico Cavallaro è stato eletto all’unanimità Commissario Cittadino del partito sino alla data del nuovo Congresso Nazionale.

Ai lavori hanno partecipato i Consiglieri del Comune di Catanzaro Gironda e Pisano del Gruppo consiliare Movimento Officine del Sud – FdI-AN e l’assessore Giampaolo Mungo che si sono complimentati per il prestigioso incarico con il nuovo Commissario al quale hanno assicurato il massimo supporto istituzionale.

 


  • -
gironda

Comune Terza Commissione, Gironda: mio addio a presidenza solo per ragioni lavorative

Categoria : Notizie

Difficile per me garantire costante presenza. L’opposizione che parla di ragioni politica vuole destabilizzare la maggioranza.

 

Il consigliere comunale Francesco Gironda replica ai membri della minoranza sulle sue dimissioni dalla presidenza della Terza Commissione

Non avevo dubbi ed ero pienamente consapevole che, subito dopo la formalizzazione delle mie dimissioni da Presidente della 3ª Commissione consiliare, qualche membro dell’opposizione avrebbe diramato un comunicato stampa di attacco diretto alla maggioranza. Ennesima prova di un basso strumentale e sterile tentativo di visibilità basato su comunicati privi di alcun fondamento e che altro non fanno che confondere la gente che è ormai stanca di leggere di queste inutili diatribe. Ed invero, la prova dell’assoluta compattezza dell’intera maggioranza, contrariamente a quanto vorrebbero far credere i soliti soggetti che vedrei meglio collocati in una lista di minoranza dal nome “I Distruttori di Catanzaro”, è emersa nel corso dell’ultimo consiglio comunale di giorno 12 settembre, laddove tutti i membri della coalizione del centro destra abbiamo dato ampia dimostrazione di unità di intenti, di piena coesione e assoluto appoggio all’amministrazione Abramo. Non si comprende a quali presunte “crepe” facciano riferimento coloro i quali di crepe dimostrano quotidianamente di averne tante, anzi forse troppe!!!! Al fine di fugare ogni dubbio, ribadisco di aver ampiamente motivato il perché delle mie dimissioni, sia in seno alla Commissione che al momento della formalizzazione delle stesse al Presidente del Consiglio. L’unico e reale motivo, per come detto, è riconducibile a ragioni di natura personale e soprattutto lavorativa, poiché, l’impegno della presidenza mal si concilia con il mio lavoro in Regione Calabria e, pertanto, al fine di non ostacolare il buon andamento dei lavori della commissione, non potendo garantire una mia costante presenza, mi ha costretto, giocoforza, ad assumere detta decisione. Ma da qui ad azzardare una motivazione politica della mia volontà, altro non è che una ennesima conferma dal parte dei soliti “Canta Storie” di un bieco tentativo di destabilizzazione della maggioranza che, poveri loro, ad ogni attacco ne esce sempre più rafforzata e compatta. La verità è che ad ogni competizione elettorale, grazie anche all’intelligenza ed alla competenza dei cittadini, il centro destra, con Abramo in prima linea, è capace di ridicolizzare con pesanti ed umilianti sconfitte una minoranza sempre più allo sbando e che non è in grado di innalzare il livello degli argomenti, basati unicamente su attacchi, talvolta anche personali, ovvero su questioni “delicatissime” come ad esempio “l’annoso e vitale” problema di cespugli che spuntano da qualche marciapiede. A questo punto io dico, se il livello degli interventi e dei comunicati diramati dai soliti soggetti continuerà ad essere lo stesso, li invito a continuare su questa “brillante” linea di condotta che li poterà certamente e come sempre a godere di inevitabili future sconfitte. Concludo col dire che non intenderò più replicare alle solite chiacchiere da bar che nulla hanno di costruttivo e di politico e, pertanto, mi preme sottolineare che eventuali future dichiarazioni sul mio conto prive di fondamento mi vedranno costretto a tutelarmi nelle sedi opportune.


  • -
header-officinedelsud-generico

Mobilità, i consiglieri Gironda e Pisano sollecitano l’applicazione della delibera per il centro storico

Categoria : Notizie

“Il Sindaco l’aveva presentato alla stampa come uno dei progetti strategici per quanto riguarda la mobilità nel centro storico della città. Ci riferiamo al progetto che prevede l’inversione del senso di marcia su corso Mazzini, l’uscita dello stesso flusso di traffico per Porta Marina, il doppio senso su via Carlo V e altri provvedimenti che a nostro parere migliorano notevolmente la circolazione veicolare nella città e quella in uscita e in entrata.” E’ quanto sostengono i consiglieri Giuseppe Pisano e Francesco Gironda del gruppo Officine del Sud – FdI “Un lavoro sul quale l’ex assessore Merante e il Corpo dei vigili urbani, seguendo quelle che erano state le direttive del sindaco Abramo, avevano minuziosamente studiato e sul quale vi era stata la convergenza della commissioni consiliari, della confcommercio, della confesercenti, della Cicas e di alcune associazioni. Siamo a un anno di distanza e sembra che il progetto sia finito nei cassetti dei settori prepasti a dare seguito. Inoltre il progetto era stato accompagnato da una delibera con la quale veniva stanziata la cifra di 168 mila euro per l’acquisto della segnaletica, degli appositi arredi urbani e per la predisposizione degli spazi destinati ai diversamente abili. Vorremmo sapere dagli uffici come mai ancora a oggi nulla si è mosso e su corso Mazzini regna il caos completo pregiudicando e mettendo a repentaglio, in queste condizioni, la pubblica incolumità oltre a creare un danno all’immagine e al decoro del Capoluogo di regione. Danni che si riflettono anche sull’ambiente e sulla qualità della’rea che respiriamo per via del caotico traffico che si viene a creare per via di una sosta selvaggia e senza regole per la mancanza di una adeguata disciplina. Chiediamo, dunque, al sindaco di riprendere in mano il progetto e di spingere gli uffici competenti alla sua attuazione.


  • -
legiare

Camping Le Giare, Pisano ha partecipato alla cerimonia

Categoria : Notizie

Il capogruppo di “Officine del sud Fratelli d’Italia” ha partecipato alla commemorazione della tragedia di “Le Giare”, avvenuta questa mattina a Soverato. “Ogni anno, il 10 settembre, rivivo con commozione quel dramma che ha tolto la vita a tredici persone e mi ha privato di un amico e un fratello come Vinicio Caliò. E’ proprio il ricordo di Vinicio, il cui corpo è stato inghiottito dal mare e mai più ritrovato, a riportarmi anno dopo anno alle porte di Soverato”.

Pisano, che ha affiancato Luca, il fratello di Vinicio Caliò, ha ringraziato l’amministrazione comunale di Soverato e il sindaco Alecci, per la realizzazione di una stele commemorativa dedicata proprio al ragazzo a cui è intitolata la piscina comunale di Catanzaro.

“La sua scomparsa e quella delle altre dodici persone uccise dall’alluvione in quella tragica notte è una ferita ancora aperta che non si potrà mai dimenticare”. Ringraziamenti all’amministrazione comunale di Soverato anche dalla madre di Vinicio, la signora Elettra Caliò.


Gallery

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, premi il pulsante maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi