Conferenza stampa – Presentazione MOVIMENTO OFFICINE DEL SUD

  • -
logo

Conferenza stampa – Presentazione MOVIMENTO OFFICINE DEL SUD

Categoria : Eventi , Notizie

Il Movimento Officine del Sud si prefigge di creare uno spazio fisico ed intellettuale aperto alla partecipazione di tutti coloro che intendono offrire il proprio contributo verso quella emergenza nazionale rappresentata dal Sud in generale e dalla Calabria in particolare, che investe in modo drammatico una popolazione di oltre 20 milioni di persone.

L’adesione al progetto è aperta anche al mondo imprenditoriale, associazionistico, culturale e professionale affinché tutti possano contribuire ad elaborare programmi e progetti per una più rapida risoluzione del problema più urgente ed impellente del nostro Mezzogiorno: il lavoro.

Il Movimento Officine del Sud vuole essere uno stimolo costante verso quelle istituzioni e governi nazionali che si sono disimpegnati dal dramma che vivono le comunità del meridione, cercando di nascondere le proprie responsabilità riversando le colpe sulle inefficienze della classe politica meridionale cosa che, anche se in parte vera, non cancella le colpe dello Stato nelle politiche di sviluppo infrastrutturale, tecnologico, ambientale, culturale e soprattutto in termini di sicurezza delle popolazioni e degli amministratori ed imprenditori onesti che si ribellano contro la delinquenza organizzata, la cui presenza rappresenta la prima grande zavorra da rimuovere per far decollare qualsiasi iniziativa imprenditoriale.

Il Movimento Officine del Sud crede fortemente in quella grandissima parte del Mezzogiorno composta da persone oneste, amministratori capaci, professionisti illuminati ed innamorati della propria terra che si sono stancati di sottostare alle politiche nazionali ed europee che penalizzano il Meridione perché relegato ormai a problema nazionale e non visto come risorsa su cui investire e senza il quale non può esserci un pieno sviluppo nazionale.

La questione Meridionale è un tema obsoleto che si trascina da oltre 30 anni, con una realtà che è solo di poco mutata ma non certo in termini culturali, per cui il Movimento Officine del Sud opererà per dare sostegno ad ogni iniziativa, progetto o programma, chiaro, fattibile ed ambizioso che permetta di realizzare nelle nostra terra quello che le intelligenze dei nostri concittadini riescono a far diventare patrimonio di altre regioni italiane o di altri paesi europei. Si tratta, pertanto, di rimboccarsi le maniche ed essere operativi, evitando le autocommiserazioni o le continue lamentele che caratterizzano il popolo meridionale e rischiano di diventare il migliore alibi per chi intende relegarci ai confini dell’Europa o per chi ha fatto sparire il Sud dalle politiche di sviluppo (basta vedere il settore delle infrastrutture, dei trasporti etc.).

Politiche, sempre di più condizionate dalla qualità della classe dirigente, che ogni formazione partitica dovrebbe saper selezionare, e non tanto dalle ideologie di destra o di sinistra che, alternandosi da venti anni, non hanno prodotto alcun risultato. Quindi un problema di qualità e non di appartenenza per cui la selezione della classe politica diventa l’aspetto più importante per qualsiasi progetto di riscatto del Mezzogiorno.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Rassegna stampa:


Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, premi il pulsante maggiori informazioni. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi