Prima seduta del consiglio provinciale di Catanzaro

  • -
pisano-provincia

Prima seduta del consiglio provinciale di Catanzaro

Categoria : Notizie

 

Il neopresidente Sergio Abramo punta alla rivalutazione dell’ente provinciale.

Si è tenuto mercoledì 15 Novembre 2018 il primo consiglio provinciale della presidenza Abramo. Il neopresidente, dopo aver ringraziato tutti i presenti ed espresso l’entusiasmo per il clima che ha trovato fin dal primo giorno nell’amministrazione dell’ente, reclama la necessità di rivalutazione dell’ente Provincia, abbastanza mortificata dalla legge Delrio: “Speriamo si ritorni a quelle che erano le province un tempo – incalza subito Abramo – , stiamo lavorando affinché l’ente sia da supporto per i comuni. La mia speranza è che la Provincia, in quanto ente intermedio, diventi l’interlocutore privilegiato per la regione Calabria.”

Quello a cui punta il neopresidente è un progetto di sviluppo nuovo: “Bisogna lavorare tutti insieme, fare molto di più e non limitarsi alla sola assistenza attraverso la manutenzione. Ho già avuto modo di incontrare i dipendenti e sono lieto di constatare che tutti hanno voglia di fare qualcosa per un lavoro che, se svolto insieme, darà sicuramente buoni risultati”. Entra inoltre in merito alla questione rifiuti, tasto dolente dei comuni della provincia: “Sono sindaco da molti anni, afferma Abramo, e mi spiace molto per la questione rifiuti. Distaccati dal sistema regionale, questi ultimi non verranno più gestiti come un tempo: si prevede un abbassamento della tassa sui rifiuti del 70%”. Accenna anche al problema idrico, per il quale ha cominciato una battaglia, fin dal primo giorno di insediamento, contro un sistema che “fa acqua da tutte le parti”. Conclude l’intervento con un appunto sui fondi europei : “se la Calabria si trova in queste condizioni, sottolinea Abramo, è colpa della politica ma anche del sistema burocratico che si è creato. Bisogna fare mea culpa e lavorare per la creazione di una classe dirigente capace di avviare una nuova programmazione in cui anche gli imprenditori devono fare la loro parte”. La speranza è quella di vedere il sogno di una Calabria produttiva grazie al contributo di tutti, per la creazione di nuovi posti di lavoro.

Al suo primo intervento anche il neoeletto consigliere provinciale Giuseppe Pisano, in rappresentanza del movimento Officine del Sud, ha subito rimarcato la posizione di quest’ultimo nei confronti della nuova amministrazione provinciale: “il movimento Officine del Sud, sostiene Pisano, non si muove di un millimetro dalle sue posizioni iniziali rispetto alla figura di Abramo. Il compito a cui siamo stati chiamati oggi non è facile anche se la vittoria di queste elezioni non è di certo caduta dal cielo ma è frutto dell’ottimo lavoro svolto dai nostri dirigenti regionali Abramo, Tallini e Parente. Le criticità dei comuni della provincia catanzarese sono tante, quindi abbiamo la responsabilità e l’onere di impegnarci in sinergia con tutte le amministrazioni comunali per la ripresa e lo sviluppo di tutto il territorio provinciale”.

Ufficio Stampa


Gallery

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, premi il pulsante maggiori informazioni. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi